DS Busuit - Premium Business Template for Joomla!

Orlo del caos

L'orlo del caos è laddove gli opposti coesistono e si sommano, dove vi è «ciò che è completo e ciò che non lo è, ciò che è concorde e ciò che è discorde, ciò che è in armonia e ciò che è in contrasto».
(Eraclito)

Calendario Eventi

Non ci sono eventi al momento.
Drenaggio Linfatico Manuale PDF Stampa E-mail

Il Drenaggio Linfatico Manuale (o Linfodrenaggio Manuale), metodo originale, è stato creato nel 1932 dal Dott. Emil Vodder e pubblicamente lanciato a Parigi nel 1936. Si tratta di un metodo rigoroso e scientificamente collaudato che, data la sua comprovata efficacia, trova applicazione sia nel campo estetico che in quello terapeutico. Favorendo la corretta circolazione della linfa, il drenaggio linfatico manuale, contribuisce al rinnovamento ed alla conservazione dei tessuti ed ha effetti rigenerante, antiedematoso, rilassante e stimolatore della microcircolazione.
Nel dettaglio, il linfodrenaggio manuale è indicato principalmente per il riassorbimento degli edemi, ma la sua azione migliora anche la microcircolazione, attivando i capillari sanguigni, con la conseguente liberazione dei tessuti dal liquido interstiziale in eccesso, ottenendo così una migliore ossigenazione cellulare. Il miglioramento del microcircolo risulta molto utile nel trattamento della cellulite.
Il drenaggio linfatico manuale agisce, poi, sul sistema nervoso regolando il sistema neurovegetativo, con conseguente attenuazione del dolore, quindi avendo effetto sedativo e rilassante sulle contratture muscolari, sugli strappi o sulle distorsioni, cui associa anche un effetto antiedematoso. Inoltre, il linfodrenaggio accelera il processo di cicatrizzazione poiché induce l’asportazione delle sostanze ad azione irritante, che impediscono la detersione della ferita, e l'arrivo di linfa fresca con cui giungono anche principi nutritivi, con azione plastica e ricostruttiva. In questo ambito il drenaggio linfatico manuale trova ampia applicazione nella maggior parte dei casi di “post operatorio” in campo estetico e non. Notevole è l'effetto rigenerante, particolarmente evidente nelle persone anziane, o in campo ortopedico con una più rapida costituzione del callo osseo in caso di fratture composte, o in dermatologia con la cicatrizzazione delle ragadi del capezzolo, durante l'allattamento.
Il linfodrenaggio manuale è indicato anche a tutti coloro che desiderano dedicare un po’ di tempo a se stessi ed al proprio benessere psicofisico, rallentando i ritmi, immergendosi in un'atmosfera rilassante e benefica atta a liberare dallo stress e dalle tensioni accumulate: esso risveglia le forze naturali di autoguarigione latenti che ognuno di noi possiede.
Il drenaggio linfatico manuale è controindicato nei casi di tumori con metastasi, di infiammazioni acute, di recenti stati di trombosi e di “edema cardiaco”; è inoltre sconsigliabile nei casi di ipertiroidismo, ipotensione, asma e bronchite asmatica acuta. La tecnica manuale si basa su un “massaggio dolce” attraverso una pressione molto leggera sulla pelle, con spinte tangenziali.
I movimenti sono quindi delicati, lenti e ripetuti.
Il massaggio accompagna dolcemente il percorso della linfa, per facilitare il drenaggio della stessa e del liquido interstiziale dei tessuti. Il miglioramento della circolazione superficiale della linfa si trasferisce autonomamente alla circolazione linfatica più profonda. Il drenaggio linfatico manuale si pratica localmente nei vari distretti di collo, busto, braccia, addome, gambe, glutei, schiena e viso.

 

 

 
Non ci sono eventi al momento.

Statistiche

Tot. visite contenuti : 91706

Chi è online

 5 visitatori online