DS Busuit - Premium Business Template for Joomla!

Immaginazione

La logica ti porta da A a B, l’immaginazione ti porta ovunque.
(Albert Einstein)

Il futuro appartiene a chi sa immaginarlo.
(Enrico Mattei)

L’immaginazione è la prima fonte della felicità umana.
(Giacomo Leopardi)

Nothing happens unless first a dream.
(Carl Sandburg)

Shiatsu PDF Stampa E-mail

 

Lo shiatsu è una disciplina di origine orientale che accoglie in sé tradizioni filosofiche ed arti curative antichissime.
Tale disciplina è finalizzata a riacquistare e preservare la salute ed il benessere mediante il riequilibrio dei sistemi di comunicazione energetica del corpo. Secondo una visione orientale, infatti, le malattie, i sintomi e le condizioni hanno una interpretazione in relazione ad uno sbilanciamento dell'equilibrio energetico della persona, inteso ed esteso ai livelli fisico, mentale, emozionale e spirituale.
Lo Shiatsu lavora sul movimento del KI (termine giapponese che può essere genericamente, ma non esaustivamente, tradotto con ‘energia’) attraverso canali energetici chiamati ‘meridiani’, e si caratterizza in diversi tipi di pressione (il significato letterale di ‘shiatsu’ è Pressione con le Dita) lungo questi ultimi, ma anche su diverse altre aree del corpo, per preservare e riequilibrare il flusso di KI attraverso organi, ghiandole, muscoli, articolazioni, sangue ed in tutto l’organismo del ricevente.
Alle pressioni, eseguite con i palmi, il pollice, la punta delle dita, le nocche, l’avambraccio, i gomiti, le ginocchia e i piedi, a seconda della posizione e dell'intensità di stimolazione ricercata, vengono aggiunte, poi, anche altre tecniche di stiramento e di aggiustamenti strutturali al fine di ottenere l'armonizzazione dell'intero sistema energetico. Lo strumento fondamentale per lo shiatsu è il tocco.
Il tatto è l'essenza dello shiatsu! …il Cuore nelle Mani
Inconsciamente, ogni persona ricorre al tocco di una mano per alleviare dolori, sciogliere tensioni, cercare sollievo dalla fatica. Il tatto attiva nell’organismo un naturale meccanismo di autoguarigione, inducendo una sensazione di benessere sui livelli di Corpo, Mente e Spirito, e dando avvio ad un percorso ampio e complesso di autosviluppo e consapevolezza: il Ponte con l’Infinito.
Lo shiatsu non è una “medicina” perché nel concetto di medicina occidentale, parole come squilibrio energetico, meridiani, KI, non hanno significato in una visione della salute come “assenza di malattia”, che stride con la visione orientale di “salute come armonia globale dell'individuo”. Salute globale significa benessere di corpo, mente, spirito, cioè lo sviluppo armonico di ogni aspetto dell'esistenza, potentissimo toccasana naturale per tenere lontana la malattia. Lo shiatsu non interviene sui sintomi della malattia, ma agisce sulle cause dello squilibrio energetico che la provocano, ripristinando il libero fluire dell'energia.
Lo shiatsu non è una terapia o una cura se per “curare” si intende sconfiggere un sintomo o una malattia e non, come nella sua accezione primitiva, prendersi cura di qualcuno. Solo se si restituisce al termine “curare” il suo significato originario si può sostenere che lo shiatsu “cura”. L'operatore shiatsu, che non pratica “sulla“ persona ma “con” la persona, si prende cura del suo ricevente in un rapporto di dialogo paritario che utilizza canali di comunicazione corporei e silenziosi, ma capaci di entrare in profondità più delle parole. D'altra parte, nella visione orientale il sintomo è solo un messaggio che il corpo invia per comunicare un malessere profondo: eliminarlo senza averlo decifrato sarebbe inutile, perché prima o poi quello stesso malessere irrisolto emergerebbe da qualche altra parte, magari con un sintomo o una malattia differenti. Il corpo che parla va ascoltato, non messo a tacere perché le sue parole fanno male. Solo imparando il suo linguaggio è possibile interpretarne i messaggi e agire di conseguenza, privando il sintomo della sua stessa ragione d'essere: non va rimosso il singolo disturbo, ma le condizioni che lo hanno provocato. Attraverso il contatto epidermico costante, lo shiatsu guida nel viaggio alla conoscenza del linguaggio corporeo, conducendo alla radice dello squilibrio energetico e ripristinando l'armonia psico-fisica. Lo shiatsu non è un massaggio perché non ha obiettivi “circoscritti” finalizzati a stimolare la circolazione o il sistema linfatico, a rilassare, a sciogliere le tensioni muscolo-tensive, a tonificare il corpo. Di sicuro lo shiatsu può rilassare, stimolare la circolazione, allentare la tensione, tonificare, ma non agisce solo a livello fisico. Le sue pressioni, statiche e prolungate, penetrano in profondità, laddove scorre l'energia vitale, con ripercussioni dirette anche a livello mentale, psicologico, emotivo e spirituale. Ogni persona è trattata come un universo unico non sovrapponibile a nessun altro. Per questo, durante una seduta di shiatsu può capitare di tutto: si possono provare emozioni intense, piacevoli o dolorose; si può entrare in uno stato di coscienza modificata simile a quello prodotto dall'ipnosi (tra il sonno e la veglia) che permette di penetrare nelle zone più intime di sé senza perdere il contatto con la realtà; ci si può trovare di fronte a ricordi del passato che, chiusi nel forziere dell'inconscio, riemergono per essere accettati e digeriti una volta per tutte; si può sentire un calore piacevole che avvolge tutto il corpo, riscaldato dall'energia che scorre liberamente e dal dialogo epidermico costante con l'operatore, presenza rassicurante e benefica; ci si può semplicemente abbandonare alle sensazioni piacevoli che la pelle diffonde a tutti gli organi. Lo shiatsu è una disciplina in cui usualmente si preferisce non operare direttamente sulla cute, perciò il ricevente indossa di solito un vestito leggero o una tuta; non vengono, quindi, utilizzati olii o creme.

Formazione:
Shiatsu: corsi Base e Professionale

 

 

 

10 giorni, 7 ore, 6 minuti fino all'evento:
Conferenza di presentazione percorso per Counselor Olistico (30.09)

Statistiche

Tot. visite contenuti : 89976

Chi è online

 5 visitatori online